SONO CAMBIATE LE REGOLE DEL GIOCO...

Difficile descrivere il momento nel quale ci troviamo. La crisi economica cancella molte certezze, annulla posizioni di rendita, toglie ai nostri figli delle prospettive. Prima immaginavamo un mondo senza barriere per tutti, dove ognuno poteva godere di una parte di felicità. Successivamente e per gradi, sono stati avviati tanti piccoli cambiamenti in ambito scolastico, universitario, lavorativo, economico e sanitario. Alla fine di questo graduale processo di cambiamento, ci siamo accorti che sono completamente cambiate le regole del gioco.

Ci sono circostanze interne…

Ci possiamo dividere in due; quelli che attivamente cercano il cambiamento, spinti da un desiderio interiore di rinnovamento e quelli che preferiscono percorrere strade già battute, senza ri-mettersi in gioco.

Ed esterne…

Ci sono circostanze esterne che possono modificare il quadro di riferimento; in ambito lavorativo un’azienda che fallisce trascinando con sé i suoi lavoratori, la soppressione di posizioni lavorative per un fallimento, il licenziamento di dirigenti e, in ambito personale, eventi naturali come la perdita dei genitori, i figli che crescono lasciando vuoto il nido…

Immagina il futuro …

A prescindere dalle cause, “naturali” o meno, possiamo cercare di arrivare preparati agli eventi o trovare le energie che ci permettano di affrontare con successo i cambiamenti.

PREPARA UN PIANO B

Anticipare il cambiamento, superare la rabbia e la sensazione di impotenza che può stordire, far germogliare creatività e consapevolezza del nostro bagaglio esperienziale, in una parola immaginare di nuovo la nostra vita.

LE NOSTRE RISORSE PER FACILITARE IL TUO PIANO B

Un life coach che si propone come obiettivo quello di favorire una trasformazione personale che migliori e amplifichi le potenzialità personali, uno psicologo che sostiene e supporta la persona nei potenziali momenti di disorientamento, un esperto di risorse umane che fa il bilancio delle competenze lavorative, identificando punti di forza e debolezza e tracciando un nuovo possibile percorso lavorativo.

Insieme facilitiamo il percorso verso il futuro e la transizione verso “ Il Tempo per Sé ”.

1 Comment

La discussione è terminata